Una persona con l’anima profumata

Sto mettendo i peluche in lavatrice. Aggiungo anche dell’ ammorbidente, così saranno morbidi e ben profumati. Poi li porterò in Sala Operatoria. Da quando alcune persone del mio paese, hanno saputo del loro impiego, me li regalano. Ah...la divina provvidenza! C’è un contenitore, nel nostro spogliatoio, dove li ripongo, per poi utilizzarli quando operiamo i … Continua a leggere Una persona con l’anima profumata

Annunci

Insegnare il perdono…

Quando mio papà aveva otto anni, sua mamma morì. Era depressa e stanca. Si suicidò. Ultimo di cinque fratelli, trascorse poi la sua adolescenza, solo, col padre. I fratelli, molto più grandi, un poco alla volta se ne andarono perché si sposarono. In casa mai si parlava “ del fatto”. A quei tempi, una cosa … Continua a leggere Insegnare il perdono…

Rispetto

Per tanti anni, mia mamma , ha fatto la donna delle pulizie. A Milano, spesso, mi portava con se. Andava in un paio di case. Una me la ricordo bene, nonostante fossi piuttosto piccola. Due sorelle anziane, contesse, erano le proprietarie di un bellissimo appartamento in centro. Io ero vivace. Coi capelli corti. Mora. Occhi … Continua a leggere Rispetto

Non mollo!

Capita che sia il mio compleanno. Diversi giorni fa. A mia mamma viene comunicato, per via telefonica, che l'ago aspirato, effettuato pochi giorni prima, al seno, ( in un Ospedale diverso dal quale io lavoro) è risultato essere un nodulo positivo. Che bisogna togliere immediatamente tutta la mammella. Non c'è tempo da perdere. Lei, viene … Continua a leggere Non mollo!

“ Ti voglio bene”

Per certe persone, questa semplice ma vitale frase, è così difficile da pronunciare! Queste parole hanno un potere tale, che provocano un benessere immediato. Ne senti l'effetto , quasi inebriante... L'incantesimo si dirama per tutto il corpo. E quando arriva al cuore, s'insinua con delicatezza ed alita brividi di felicità. Io, essendo estroversa, lo dico … Continua a leggere “ Ti voglio bene”

Aspettare il Natale

Il mio Natale, profuma di Milano. Di una maestra delle elementari, Liliana, sempre col rossetto, che quando parlava, aveva un sorriso che incantava. Che accarezzava i capelli, quando passava tra i banchi. Che lodava la bella scrittura e spiegava più volte i problemi a chi non li capiva, senza stizzirsi. Entrava. Ci si alzava in … Continua a leggere Aspettare il Natale

Blogger Recognition Award

Le Regole. 1 Ringraziare il blogger che ti ha nominato e inserire il link del suo Blog. 2 Scrivere un post per mostrare il proprio riconoscimento. 3 Raccontare la nascita del proprio Blog. 4 Dare consigli ai nuovi blogger. 5 Nominare altri 15 blogger ai quali vuoi passare il segno di riconoscimento. 6 Commentare sul … Continua a leggere Blogger Recognition Award

Embrione o feto?

Stanotte alle h.1.30, Valentina entra in Sala Operatoria , per un raschiamento. È giunta in Ospedale nel pomeriggio, per un semplice controllo ecografico, ma il battito del suo bambino, ha smesso di funzionare. È alla settima settimana di gestazione. Io e Luca, andiamo ad aprire la porta per trasportare la barella. Valentina è magra. Piange. … Continua a leggere Embrione o feto?

Evento tragico

Elena. Sala Orl. Intervento di routine. Circa trentacinque anni. Mora. Sposata con due figli piccoli. Viene posizionata supina, sul lettino operatorio. L’anestesista, con lunga esperienza, è l’operatore che deve anestetizzarla. Si prepara un tubo tracheale del diametro sette. Vicino alla testa vengono posizionati tutti gli ausili necessari all’intubazione. Siringa per cuffiare il tubo. Cerotto. Mount … Continua a leggere Evento tragico

Stringere il dolore…

Ele, non ce l’ha fatta. Ora abita in paradiso. È lassù che riesce a far sorridere anche gli angeli. Lei... Lei, sempre felice. Sempre allegra. Pronta a sbaciucchiarsi i suoi due cuccioli. Lei, sempre a chiedermi come stavano i miei figli, quando passavo dal supermercato dove lavorava. Lei, sempre disponibile con i clienti, come se … Continua a leggere Stringere il dolore…