Vivere

È morta la mamma della mia amica. Le radici, così forti, così impermeate di amore, così brillanti, si son recise. L’abbraccio. Sento il suo vuoto. Sento il suo cuore. Sento le sue lacrime. Scorrono anche sulle mia pelle. Nei strati più interni, dove raffreddano il battito e lo inducono a rallentare. Ho l’anima che però … Continua a leggere Vivere

Esserci

La mamma di una mia carissima amica, sta morendo. Tumore pancreas con metastasi ai polmoni. Eravamo come sorelle. Un’amicizia nata tra i banchi di scuola. Io e lei, sempre insieme. A giocare, a raccontarci le prime cotte, a ridere, a giocare nella stessa squadra di hockey . Io mora, timida, ponderata. Lei rossa, più irruente … Continua a leggere Esserci

Difficoltà che uniscono

Tante volte, quando arrivano tempeste violente ed inaspettate, ci sono due vie di fuga: fuggire da soli, velocemente, o restare, uniti, provando a combattere. Il coronavirus, mi ha preso alle spalle. In silenzio. Come solo i nemici astuti e preparati al combattimento, sanno fare. Il dieci marzo, la nostra caposala, ci riferisce che dobbiamo allestire … Continua a leggere Difficoltà che uniscono

In cima alla felicità

Dio, che dipinge fili d'argento fra i miei passi, mi ha dato un grande insegnamento. Quando le emozioni scrollano il mio cuore, io, nonostante le oscillazioni, riesco a stare in equilibrio. Sul lavoro, quando tutto sembra schiacciare, come una mano che spinge giù, con forza, io faccio leva contro il pavimento e riesco a contrastare … Continua a leggere In cima alla felicità

Fiducia

Cosa è la fiducia, per me? Chiudo gli occhi e provo a vederla. È appoggiare la mia anima, nelle mani di una persona. Sperando che sia in grado di accudire con cura, i miei silenzi o le mie parole.. È sentirsi al sicuro. Protetti. Se c'è buio, non c'è paura. Se piove, non ci sono … Continua a leggere Fiducia

Per te, Andrea.

Mancano quarantatré giorni. Poi, finalmente, potrò riabbracciarti. Dopo quasi sei mesi che sei partito, la voglia di averti qui, è come il desiderio della pioggia, in estate. Il cuore ha necessità di reidratarsi. La nostalgia lo ha un poco screpolato. Lo so...lo so. I figli non son nostri. È giusto che facciano le loro scelte. … Continua a leggere Per te, Andrea.

Normalità? No, grazie.

Mi son rimaste impresse le parole che mi disse, qualche giorno fa, il mio Don. Doveva celebrare un funerale e non sapendo come prepararsi, chiese ai famigliari qualche notizia, qualche particolarità della defunta. Gli risposero" Era una persona normale. Buona. Tutti l'amavano. Ma..non sapremmo che altro dire...". Ho riflettuto . Non vorrei esser definita normale. … Continua a leggere Normalità? No, grazie.

Insegnare il perdono…

Quando mio papà aveva otto anni, sua mamma morì. Era depressa e stanca. Si suicidò. Ultimo di cinque fratelli, trascorse poi la sua adolescenza, solo, col padre. I fratelli, molto più grandi, un poco alla volta se ne andarono perché si sposarono. In casa mai si parlava “ del fatto”. A quei tempi, una cosa … Continua a leggere Insegnare il perdono…

Dio esiste

Non esiste il caso. Non esiste la coincidenza. Non esiste la fortuna. No. Esiste Dio. La croce che porto al collo, semplice, di legno, mi ricorda che Lui, da quando l’ho incontrato, mi ha fatto una grazia straordinaria. Sentire sulla pelle, la bellezza dei giorni. Mi ha dato la forza di girare il foglio sporco … Continua a leggere Dio esiste

Le fragilità, trasformate in forza.

Mentre disegni gli ultimi modelli e sistemi il tuo book di moda, non posso che sorridere. Un sorriso che corre fino alla mia anima. Matite ovunque, forbici che tagliano pezzi di tessuti, squadre per raddrizzare gli schemi, musica e tu . Tu immersa nei fogli bianchi che a poco a poco, prendono vivacità, con abiti … Continua a leggere Le fragilità, trasformate in forza.