Lettera per chi dice”No”

Ti ho vista piangere.  Sei stesa sulla barella. Sei giovane. Forse neanche maggiorenne.

Sei magra. Con occhioni verdi che scrutano ovunque. Mi sembri un cerbiatto impaurito. Hai un camice bianco, nel quale ti perdi.

Ti chiedo se hai freddo. Mi dici :” Si, molto”. Prendo una coperta e ti copro. Vorrei scaldarti anche il cuore. Vorrei avvolgere i tuoi pensieri più ombrosi , tra le mia dita e stringerli fino a soffocarli.

Ti porgo qualche garza per asciugarti dal dolore.

Ti chiedo se hai bisogno d’altro. Ti accarezzo dolcemente il viso. Non riesco a farne a meno…e tu mi ringrazi. Mi trattieni la mano.

Ti chiedo:” Guarda che puoi ripensarci! Sei ancora in tempo.”.

” Non posso. Ho la scuola . Non me la sento. “.

Ti domando se c’è qualcuno che ti aspetta fuori. Mi rispondi :” Si, la mamma”.

Mi accorgo che ti soffermi con lo sguardo sulla croce che ho appesa al collo.

Ti affido ad una mia collega. Io sono sull’altra Sala . Quella di Ortopedia.

Dopo poco tempo, arriva una mia collega dicendomi che la ragazza alla quale ho dato le garze, ha cercato l’infermiera con la cuffietta rossa .

Vengo da te.  Cerchi un contatto. Ti prendo la mano,  la stringi tra le tue. Scoppi a piangere.

Oddio, penso, a volte questo lavoro è proprio difficile! Potresti essere mia figlia.

Non riesco a calmarti.  Chiamo l’anestesista che ti somministra un farmaco calmante nella flebo. L’effetto è quasi immediato.

Mi guardi , non molli  la presa.

A bruciapelo mi domandi :” Dio mi perdonerà se non ho tenuto il bambino?”.

Rispondo:” Dio è buono. E sicuramente ti perdona. È l’ unica persona che può leggerti nel cuore. Capisce il tuo dolore e vede quanto stai soffrendo”.

Mi sorridi , piano piano.  Mi hai completamente spiazzato. Sono impreparata a queste domande. Nella mia carriera lavorativa, non mi era mai successo prima.

Non so se la mia risposta ti può essere utile per lenire in parte la tua sofferenza. Ma è partita senza esitazioni, senza pensarci due volte. Perché è la verità .

Ti alzi un poco e inaspettatamente mi abbracci.

Sussurri:” Grazie”.

Ogni singola lettera, mi penetra nell’anima. Perché intuisco l’impronta che oggi, tale evento, ha impresso nel tuo cuore…..

 

 

 

7 pensieri riguardo “Lettera per chi dice”No”

Grazie per il tuo prezioso tempo!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...